Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Aeroporto di Padova: scoperti sassi nel carburante per rifornimenti

Subito dopo incidente in cui ha perso la vita Egidio Gavazzi

L’incidente che è costato la vita ad Egidio Gavazzi lo scorso week-end presso l’aeroporto “Gino Allegri” di Padova (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS) ha fatto riemergere un dettaglio inquietante che riguarda proprio questo scalo. Lo scorso 5 giugno, infatti, ci furono alcuni controlli per accertare la purezza del carburante impiegato ed in quella occasione fuoriuscirono anche dei sassi. In poche parole, come sottolineato dalla società di gestione, ci fu una manomissione dell’erogatore, con tanto di collocazione fisica dei sassi nella pistola. Si è trattato di ciottoli delle dimensioni di qualche millimetro, nello specifico per quel che riguarda il rifornimento tradizionale di aerei ed elicotteri. Le conseguenze in caso di danneggiamento del sistema di filtraggio dei velivoli sono facilmente immaginabili. Per l’aeroporto veneto non c’è dunque pace. Come è stato ribadito da un ingegnere di Elitec Srl, società ingegneristica specializzata, “l’unica spiegazione che è ci è stata fornita nella relazione tecnica è che ci sia stata una manomissione nell'erogatore, collocando fisicamente i sassi all'interno della pistola. Sono sassolini che si trovano nella vicinanze della pompa”. Le telecamere di video-sorveglianza potrebbero fare maggiore luce, a questo punto, sulla dinamica dell’atto doloso. Proseguono intanto le indagini sul decesso di Gavazzi, fondatore della rivista “Airone”. Il velivolo da lui pilotato, un Beechraft Be-33 Bonanza (marche I-BMBN), è andato a schiantarsi in fase di atterraggio e sull’accaduto stanno facendo luce la Procura di Padova ed Ansv (Agenzia nazionale sicurezza volo), in modo da ricostruire con maggiore precisione la dinamica del sinistro.

Sr - 1237473

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Collegate
Simili