Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Afghanistan: truppe russe ed alleate lungo il confine tagiko

Il Ctso in difesa del Tagikistan contro i pericoli di terrorismo, droga, migrazioni

Gli Stati membri dell'Organizzazione del trattato di sicurezza collettiva (Ctso) hanno concordato di schierare forze militari lungo il confine fra Tagikistan ed Afghanistan. L'obiettivo è fermare il terrorismo, il traffico di droga ed i flussi migratori. Lo ha affermato il segretario generale Csto, Stanislav Zas. Si tratta di una misura presa per dare assistenza ad un Paese membro in caso di aggravamento della situazione in Afghanistan dopo la presa del potere da parte dei talebani.

Tra i partecipanti alla coalizione ci sono Russia, Bielorussia, Armenia, Kirghizistan e Kazakistan. Il Tagikistan, loro alleato, condivide con l'Afghanistan un confine di 1300 chilometri che potrebbe essere esposto a varie minacce da parte dei talebani, scrive il giornale turco "Daily Sabah". Il ministro degli esteri russo, Sergey Lavrov, ha affermato che al momento Mosca sta mantenendo colloqui con i talebani principalmente al fine di scongiurare rischi per la sicurezza dei Paesi vicini. In ogni caso il presidente russo, Vladimir Putin, ha dato il suo benestare, sostenendo che "il più stretto coordinamento degli Stati membri della Csto è più che mai necessario".

Gis - 1239000

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Simili