Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Nato punta sulla difesa dalla minaccia cinese

Stoltenberg: "Le sfide globali sono terrorismo, cybersecurity ed ascesa della Cina"

Uno dei principali e più importanti compiti dell'Organizzazione del trattato dell'Atlantico del nord (Nato) sarà quello di contrastare la minaccia alla sicurezza mondiale determinata dall'ascesa sfrenata della Cina: lo ha dichiarato il segretario generale dell'Alleanza atlantica, Jens Stoltenberg, in un'intervista al quotidiano economico britannico "Financial Times". Una affermazione che arriva a poche ore dalla notizia del missile ipersonico cinese che ha fatto il giro della Terra. Il ripensamento degli obiettivi degli alleati procede di pari passo con un'immutata attenzione degli Stati Uniti nei confronti dell'Asia e dell'area dell'Indo-Pacifico.

"La Nato è un'alleanza del Nord America e dell'Europa. Ma questa regione deve affrontare sfide globali: terrorismo, cyber ma anche ascesa della Cina. Quindi, quando si tratta di rafforzare la nostra difesa collettiva, si tratta anche di come affrontare l'ascesa della Cina". "Quello che possiamo prevedere è che l'ascesa della Cina avrà un impatto sulla nostra sicurezza. Lo ha già fatto", ha detto il segretario generale.

L'impatto che la Cina sta avendo sulla sicurezza europea è già sotto gli occhi di tutti: le capacità informatiche, le nuove tecnologie, il lancio di missili a lungo raggio. Per questo motivo la Nato porrà la difesa degli alleati da queste minacce come perno della nuova dottrina dell'Alleanza atlantica per il prossimo decennio. Per raggiungere l'obiettivo potrebbe lavorare a stretto contatto con la Russia.

Gic - 1239683

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Simili