Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Negli Stati Uniti prioritarie indagini su illeciti in aereo

La decisione del procuratore generale americano che impegna i tribunali

Il procuratore generale degli Stati Uniti d'America, Merrick Garland, ha ordinato ai tribunali federali di dare la priorità alle indagini sui reati e gli illeciti commessi dai passeggeri indisciplinati a bordo degli aerei. Si tratta di una decisione molto importante che arriva in un momento in cui le segnalazioni riguardanti i viaggiatori indisciplinati sono in continuo aumento. La misura va nel quadro di una politica di tolleranza zero con cui le autorità vogliono invertire il trend sui cattivi comportamenti, le molestie e le aggressioni ai danni del personale delle compagnie aeree, degli operatori negli aeroporti e di altri viaggiatori. 

La Federal Aviation Administration (Faa) da tempo sta portando avanti una campagna di contrasto ai comportamenti scorretti, utilizzando la sua autorità per cercare di fare punire i passeggeri scapestrati. In tutto, quest'anno Faa ha ricevuto 5338 segnalazioni e ha avviato 1012 indagini. Ad oggi sta valutando 266 casi e ha già chiesto ai tribunali federali di aprire un processo penale nei confronti di 37 viaggiatori. La responsabilità dell'investigazione è oggi condivisa tra diverse agenzie, compresa la polizia locale. 

La maggior parte dei diverbi e delle aggressioni deriva in genere da controversie sull'uso delle mascherine, obbligatorie in tutto il sistema del trasporto aereo americano almeno fino al prossimo 18 gennaio. L'iniziativa del procuratore generale degli Stati Uniti d'America ha l'obiettivo di semplificare le indagini e reprimere ulteriori comportamenti scorretti in vista delle festività natalizie. 

Sullo stesso argomento vedi la notizia pubblicata da AVIONEWS.

Gic - 1240619

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Simili