Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Truffa: posti alla Difesa in cambio di denaro

I Carabinieri hanno contestato il reato a tre persone che promettevano lavoro

Il Nucleo operativo radiomobile dell'Arma dei Carabinieri della compagnia di Canicattì, Sicilia, hanno notificato un avviso di conclusione delle indagini a tre persone, due delle quali pregiudicate, contestando loro il reato di truffa. Secondo gli investigatori, infatti, tra febbraio 2020 ed agosto 2021 il gruppo ha promesso ad almeno 160 persone, per la maggior parte disoccupate, dei posti di lavoro nel settore Difesa in cambio di denaro.

Gli indagati millantavano contatti con i vertici dello Stato grazie a cui avrebbero potuto assicurare una occupazione in una fantomatica base militare di imminente costruzione ad Agrigento. Le vittime del raggiro sono state disposte a pagare cifre ingenti: a partire da 2500 Euro per evitare un inesistente esame di assunzione e corrompere la commissione di reclutamento. L'indagine è diretta dal procuratore di Agrigento, Luigi Patronaggio, e coordinata dal pubblico ministero Giulia Sbocchia.

Gic - 1240626

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Simili