Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Vettore aereo croato chiede danni per un coniglio

Un milione di Euro ad un aeroporto tedesco per mancata vigilanza

Il vettore aereo croato Etf Airways, che opera voli charter, sta preparando una causa contro l'aeroporto di Brema, in Germania, a cui intende chiedere un milione di Euro di risarcimento. Tutta colpa di un coniglio. L'aviolinea accusa i dirigenti dello scalo tedesco di essere stata carente nella vigilanza dell'aeroporto, poiché avrebbe permesso all’animale di entrare nell'area della pista di decollo ed atterraggio creando problemi ad un loro aereo. 

"L'aeroporto pensa che non siano responsabili, ma saranno davvero sorpresi quando vedranno in tribunale cosa abbiamo per loro. Hanno provato anche con l'intimidazione, ma non capiscono che non puoi spaventare una squadra di persone che ha trascorso una parte migliore della loro infanzia nei rifugi antiaerei". Lo ha dichiarato l'amministratore delegato dell'aviolinea croata, Stjepan Bedić, che ha detto di avere fotografato dei buchi nella recinzione dello scalo tedesco, fatto che a suo dire prova la responsabilità del gestore dell'aeroporto. 

L'inconveniente era avvenuto lo scorso 2 agosto 2021. Un B-737/800 (marche 9A-LAB) proveniente dalla città di Dortmund, Germania, era appena atterrato all'aeroporto di Brema, quando ha risucchiato un coniglio nel motore destro mentre percorreva la pista. L'incidente ha causato ingenti danni al propulsore, costringendo l'aeromobile a restare non operativo per 12 giorni, dice la compagnia aerea, che ha quantificato in un milione di Euro i danni conseguenti a questo evento.

Gic - 1240639

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Simili