Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Usa: chiesto divieto di volo per passeggeri aerei molesti

L'appello a Faa arriva dal sindacato Transport Workers Union

Il presidente di Transport Workers Union, John Samuelsen, nei giorni scorsi ha fatto appello al Congresso degli Stati Uniti per chiedere che i passeggeri aerei molesti segnalati dalle compagnie vengano inseriti in una "no-fly list". Ovvero che non gli sia permesso di tornare ad imbarcarsi in un velivolo nei prossimi mesi. Il sindacato -che rappresenta oltre 150.000 lavoratori nei settori aereo, ferrovia, trasporti, università e servizi pubblici- si è rivolto direttamente all'House Homeland Security Committee. 

Un rapporto di Federal Aviation Administration (Faa) ha mostrato di recente che sono almeno 5240 le segnalazioni -oltre il 75% riguarda la mascherina- di passeggeri indisciplinati arrivate fino ad oggi nel solo 2021: si tratta di una tendenza che è cresciuta durante la pandemia. 

Secondo i dati dell'autorità per l'aviazione americana tra il 2019 ed il 2020 il numero dei casi è quasi raddoppiato negli Stati Uniti. Il 2021 ha segnato un nuovo primato rispetto al 2020. Le segnalazioni riguardano anche disturbi ai passeggeri ed aggressioni di vario genere rivolte al personale di bordo dei vettori aerei, tra cui insulti, ma anche pugni, sputi ed ingiurie.

Sullo stesso argomento vedi le notizie pubblicate da AVIONEWS e 2.

Gic - 1240674

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Simili