Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Eau sospendono colloqui su aerei F-35

Tra veti geopolitici e divergenze sulle reciproche condizioni di acquisto

Gli Emirati Arabi Uniti hanno comunicato ufficialmente nelle scorse ore che sospenderanno il confronto con il governo degli Stati Uniti per l'acquisto di 50 aerei da guerra F-35 realizzati dalla statunitense Lockheed Martin. La commessa sarebbe stata parte di un accordo del valore di 23 miliardi di dollari che include anche la vendita di 18 droni MQ-9 Reaper da combattimento armati sviluppati da General Atomics e di munizioni. 

"Gli Stati Uniti rimangono il fornitore prediletto degli Emirati Arabi Uniti per i requisiti di difesa avanzata. Le trattative sull'F-35 potrebbero essere riaperte in futuro", ma per ora ci sono state divergenze su come indirizzare "le reciproche condizioni per l'acquisizione". "I requisiti tecnici, le restrizioni operative sovrane e l'analisi costi/benefici hanno portato ad una nostra rivalutazione", ha rivelato un funzionario emiratino all'agenzia di stampa "Reuters".

A rallentare il negoziato, come trapelato nei giorni scorsi, la preoccupazione da parte di Washington sulle relazioni tra Emirati Arabi Uniti e Cina, che hanno fatto sbarcare la tecnologia Huawei 5G ad Abu Dhabi. Il governo emiratino resta in ogni caso uno dei più stretti alleati di Washington in Medio Oriente, tanto da avere accettato di normalizzare le relazioni con Israele nel 2020. 

Gic - 1241017

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Simili