Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Spot Emirates: aereo A-380 di Expo vola sulla cima del Burj Khalifa

La nuova campagna è parte di un investimento di 20 milioni di dollari -VIDEO

In linea con lo spirito del "niente è impossibile" di Dubai, Emirates torna in cima al Burj Khalifa per un'altra edizione della sua campagna pubblicitaria virale, questa volta compiendo un passo avanti con l'aggiunta dell aereo A-380 con la livrea di "Expo 2020 Dubai". Il vettore aereo ha raggiunto i titoli dei giornali di tutto il mondo ed i feed dei social media di milioni di persone nell'agosto 2021, quando ha portato il messaggio del suo brand a nuovi livelli in cima al Burj Khalifa.

Questa volta, la stuntman è ancora una volta sulla cima del Burj Khalifa di Emaar, sollevando dei cartelli con un invito a visitare il più grande spettacolo del mondo, "Expo 2020 Dubai", sull'A-380. Quindi fa un cenno al suo "amico", l'iconico A-380 con la livrea Expo 2020 Dubai, che si libra con grazia sullo sfondo mentre si erge saldamente sulla guglia dell'edificio più alto del mondo. L'annuncio presenta anche viste aeree dinamiche di Dubai e del suo skyline e culmina in un passaggio di volo sull'imponente cupola di Al Wasl presso il sito dell'"Expo 2020" di Dubai.

Lo spot sembra girato senza alcuno sforzo, ma ha previsto una pianificazione approfondita ed un'esecuzione meticolosa che ha coinvolto le parti interessate nell'ecosistema dell'aviazione di Dubai, con una forte attenzione alla sicurezza in ogni momento durante lo svolgimento delle manovre di volo a bassa quota.

Il flypast accuratamente coreografato ha coinvolto il velivolo che volava ad una bassa quota di soli 2700 piedi, l'altezza esatta del Burj Khalifa di Emaar. L'aereo ha anche volato ad una velocità molto bassa di 145 nodi (la velocità media di crociera di un tale aeromobile è di circa 480 nodi). La bassa velocità ha assicurato che l'aereo potesse girare in modo efficiente e continuo attorno al Burj Khalifa e raggiungere un raggio stretto senza allontanarsi. In totale, il velivolo ha fatto il giro del Burj Khalifa 11 volte per ottenere una giusta selezione di scatti per lo spot.

Si è creata l’illusione che l’aereo volasse molto vicino alla stuntman mentre era in piedi sul Burj, quando in realtà era a più di mezzo miglio di distanza.

Durante le fasi di pianificazione, i piloti Emirates, i team delle operazioni di volo, i controllori del traffico aereo, i piloti di elicotteri, gli operatori di droni ed i team di ripresa, il team marketing Emirates, il team Emaar, i team di regolamentazione, nonché il Gcaa ed il Dcaa degli Emirati Arabi Uniti hanno lavorato a stretto contatto per discutere e deliberare ogni dettaglio ed aspetto della missione, coreografare il piano di volo, eseguire valutazioni di rischio, tenere conto del traffico aereo, delle aree sorvolate, nonché misurare le potenziali condizioni del vento e del tempo al fine di ottenere le necessarie approvazioni. I piloti si sono anche addestrati più volte nel simulatore di volo dell'A-380 per garantire che ogni punto di riferimento visivo fosse coperto e testato ed ogni manovra verificata prima della missione. Le visite al simulatore hanno anche aiutato a stabilire il modo in cui tutte le parti interessate avrebbero comunicato durante i passaggi aerei e le riprese per garantire che tutti operassero in un ambiente sicuro.

In aggiunta, il team ha collaborato strettamente con l'Atc di Dubai per garantire che tutte le attività fossero protette bloccando lo spazio aereo attraverso un'area riservata temporanea durante tutti i suoi schemi di attesa.

Le riprese ed i passaggi di volo bassi sono stati condotti il 13 e 14 ottobre 2021 e gli orari dei voli erano programmati al di fuori della finestra delle partenze di punta a Dubai International come ulteriore misura per mitigare qualsiasi rischio.

La nuova campagna multicanale globale sarà disponibile in 12 lingue, debuttando in 19 Paesi, tra cui l’Italia. L'annuncio fa parte di un più ampio impegno da 20 milioni di dollari che la compagnia ha preso per aumentare le visite nella città ed all'evento (in programma fino al 31 marzo 2022 con oltre 190 padiglioni nazionali).

Sotto, il video relativo al dietro le quinte e come è stato realizzato l'annuncio


red - 1241635

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Simili