Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Crisi Ucraina: cargo privati trasportano armi

Terzo carico con missili anticarro e tonnellate tra armamenti e materiale militare

La crisi sul confine ucraino tra Russia e Paesi dell'Organizzazione del trattato del nord Atlantico (Nato) ha spinto da giorni vari Stati membri ad inviare armamenti nell'Est Europa. Il governo degli Usa è in prima linea su questo versante. Per movimentare uomini e mezzi nel modo più rapido possibile, oltre che usare i velivoli militari da trasporto dell'esercito americano, il Pentagono avrebbe siglato degli accordo con vettori aerei cargo privati.

È quanto emerge dalle foto pubblicate in questi giorni sui social network dall'ambasciata degli Stati Uniti in Ucraina. Nell'immagine si vede un velivolo B-747/400 dell'aviolinea cargo privata National Airlines, immortalato nella fase di carico di armamenti. Nella didascalia si spiega che si tratta di 300 missili anticarro Javelin, più altri armamenti e materiale per l'esercito, per un totale di 79 tonnellate.

Il carico, del valore di 200 milioni di dollari, è partito dalla base dell'aeronautica militare di Dover ed è arrivato presso l'aeroporto Boryspil in Kyiv. Si tratta della terza spedizione privata del genere approvata dal presidente statunitense Joe Biden per garantire la sicurezza nell'Europa orientale in risposta ad un gruppo di 100.000 soldati russi sul confine.

Gic - 1241861

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Simili