Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Iata: cargo aereo ancora in crescita a febbraio

Domanda globale misurata in tonnellate per chilometro al +2,9% rispetto a febbraio 2021

L'International Air Transport Association (Iata) ha pubblicato i dati per i mercati globali del trasporto aereo delle merci che mostrano un aumento della domanda a febbraio, nonostante un contesto operativo difficile.

Diversi fattori hanno giovato al trasporto aereo di merci a febbraio rispetto a gennaio. Dal lato della domanda, l'attività manifatturiera è aumentata rapidamente dopo le vacanze del capodanno lunare di inizio febbraio. La capacità è stata influenzata positivamente dall'allentamento generale e progressivo delle restrizioni di viaggio dovute al Covid-19, dalla riduzione delle cancellazioni dei voli a causa di fattori correlati a Omicron (al di fuori dell'Asia) e dal minor numero di interruzioni operative del clima invernale.

Stiamo tornando a confrontare il traffico anno su anno, invece che con il periodo 2019, se non diversamente specificato. La domanda di merci sta seguendo i livelli pre-Covid-19, sebbene la capacità sia ancora limitata.

  • La domanda globale, misurata in tonnellate-chilometro cargo (Ctk), è aumentata del 2,9% rispetto a febbraio 2021 (2,5% per le operazioni internazionali).
  • Aggiustando il confronto per l'impatto del capodanno lunare (che può causare volatilità nei rapporti), calcolando la media delle prestazioni di gennaio e febbraio, la domanda è aumentata del 2,7% su base annua. Mentre i volumi di carico hanno continuato ad aumentare, il tasso di crescita è decelerato dall'8,7% su base annua di dicembre.
  • La capacità è stata del 12,5% superiore a febbraio 2021 (8,9% per le operazioni internazionali). Sebbene questo sia in territorio positivo, rispetto ai livelli pre-Covid-19 la capacità rimane limitata, il 5,6% al di sotto dei livelli di febbraio 2019.
  • È necessario notare diversi fattori nell'ambiente operativo:

L'inflazione generale dei prezzi al consumo per i paesi del G7 era del 6,3% su base annua a febbraio 2022, la più alta dalla fine del 1982. Sebbene l'inflazione riduca normalmente il potere d'acquisto, ciò è bilanciato dai livelli di risparmio più elevati derivanti dalla pandemia. 

Il valore dell'indice dei gestori degli acquisti (Pmi), che tiene traccia dei nuovi ordini di esportazione globali, è sceso a 48,2 a marzo. Questo è stato il livello più basso da luglio 2020, indicando che la maggior parte delle aziende intervistate ha segnalato un calo dei nuovi ordini di esportazione.

- La politica zero-Covid nella Cina continentale e a Hong Kong continua a creare interruzioni della catena di approvvigionamento a causa della cancellazione dei voli per via della carenza di manodopera e perché molti produttori non possono operare normalmente.

L'impatto dell'invasione russa dell'Ucraina ha avuto un effetto limitato a livello globale sulla performance di febbraio, poiché è avvenuta molto a ridosso della fine del mese. Gli impatti negativi della guerra e delle relative sanzioni (in particolare l'aumento dei costi energetici e la riduzione degli scambi) diventeranno più visibili a partire da marzo.

“La domanda di merci aviotrasportate ha continuato ad espandersi nonostante le crescenti sfide nell'ambiente commerciale. È improbabile che ciò accada a marzo, poiché le conseguenze economiche della guerra in Ucraina prendono piede. I cambiamenti legati alle sanzioni nell'attività manifatturiera ed economica, l'aumento dei prezzi del petrolio e l'incertezza geopolitica avranno un impatto sulle prestazioni del trasporto aereo di merci", ha affermato Willie Walsh, direttore generale della Iata.

L'impatto dell'invasione russa dell'Ucraina ha avuto un effetto limitato a livello globale sulla performance di febbraio poiché si è verificato molto vicino alla fine del mese. Gli impatti negativi della guerra e delle relative sanzioni (in particolare l'aumento dei costi energetici e la riduzione degli scambi) diventeranno più visibili a partire da marzo.

Performance regionale di febbraio

  • Le compagnie aeree dell'Asia-Pacifico hanno visto i loro volumi di merci aviotrasportate aumentare del 3,0% a febbraio 2022 rispetto allo stesso mese del 2021. La capacità disponibile nella regione è aumentata del 15,5% rispetto a febbraio 2021, tuttavia rimane fortemente limitata rispetto ai livelli pre-Covid-19 , in calo del 14,6% rispetto a febbraio 2019. La politica zero-Covid nella Cina continentale e a Hong Kong sta incidendo sulla performance.
  • I vettori nordamericani hanno registrato un aumento del 6,1% dei volumi di carico nel febbraio 2022 rispetto a febbraio 2021. L'aumento dell'attività manifatturiera in Cina dopo la fine del capodanno lunare ha portato a una crescita nel mercato Asia-Nord America, con volumi destagionalizzati in aumento del 4,3% a febbraio. La capacità è aumentata del 13,4% rispetto a febbraio 2021.
  • I vettori europei hanno registrato un aumento del 2,2% dei volumi di carico nel febbraio 2022 rispetto allo stesso mese del 2021. Questo è stato più lento rispetto al mese precedente (6,4%), in parte attribuibile alla guerra in Ucraina iniziata alla fine del mese. La domanda destagionalizzata sulla rotta Asia-Europa, una delle più colpite dal conflitto, è diminuita del 2,0% su base mensile. La capacità è aumentata del 10,0% a febbraio 2022 rispetto a febbraio 2021 e in calo dell'11,1% rispetto ai livelli pre-crisi (2019).
  • I vettori mediorientali hanno registrato un calo del 5,3% su base annua sui volumi di carico a febbraio. Questa è stata la performance più debole di tutte le regioni, a causa del deterioramento del traffico su diverse rotte chiave come Medio Oriente-Asia e Medio Oriente-Nord America. Guardando al futuro, ci sono segni di miglioramento poiché i dati indicano che è probabile che la regione tragga vantaggio dal reindirizzamento del traffico per evitare di sorvolare la Russia. La capacità è aumentata del 7,2% rispetto a febbraio 2021.
  • I vettori latinoamericani hanno registrato un aumento del 21,2% dei volumi di carico nel febbraio 2022 rispetto al periodo del 2021. Questa è stata la performance più forte di tutte le regioni. Alcune delle maggiori compagnie aeree della regione stanno beneficiando della fine delle procedure fallimentari. La capacità a febbraio è aumentata del 18,9% rispetto allo stesso mese del 2021.
  • Le compagnie aeree africane hanno registrato un aumento dei volumi di carico del 4,6% nel febbraio 2022 rispetto a febbraio 2021. La capacità è stata dell'8,2% superiore ai livelli di febbraio 2021.

Qui sotto, la tabella che indica il tasso RPK nel 2020, la variazione del fattore di carico rispetto allo stesso mese del 2019 (Clf %-Pt) e il livello del fattore di carico (Clf level)

Galleria fotografica La tabella indica il tasso RPK nel 2020, la variazione del fattore di carico rispetto allo stesso mese del 2019 e il livello del fattore di carico
Gic - 1243594

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Simili