Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Colombiagate: indagati i due broker

Sviluppi sulla vicenda della vendita di armamenti in America Latina

La procura della Repubblica di Napoli ha iscritto nel registro degli indagati i due broker pugliesi Francesco Amato ed Emanuele Caruso, rispettivamente di 38 e 43 anni. L'accusa è di "sostituzione di persona" e "truffa" nella vicenda della trattativa per la vendita di navi ed aerei militari al governo della Colombia.

Il fascicolo è stato aperto il 5 marzo scorso dopo la denuncia del parlamentare Gennaro Migliore (Italia Viva) e dell’ambasciatore Sergio Piazzi, rispettivamente presidente e segretario generale dell’assemblea parlamentare del Mediterraneo (ApM). Il politico ed il diplomatico hanno segnalato che i due broker avevano usato abusivamente documenti falsi e contrassegni simili a quelli dell'organizzazione Apm.

Così, su delega del procuratore aggiunto Vincenzo Piscitelli, le forze dell'ordine campane hanno perquisito uffici ed abitazioni dei due broker. L'ipotesi è che, allo scopo di fare affari, Amato e Caruso abbiano "utilizzato credenziali false" per proporsi come "negoziatori nella compravendita di armamenti alle forze armate colombiane del valore di 4 miliardi di Euro". Vicenda che vide la mediazione dell’ex-presidente del Consiglio, Massimo D’Alema, che aveva dichiarato di essersi limitato a mettere i due broker in contatto con Fincantieri e Leonardo. Una vendita sfumata oggi finita nelle aule di tribunale.

Sullo stesso argomento vedi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS

Gic - 1244602

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Simili