Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Incidente elicottero (3): svolto il sopralluogo operativo da parte di un investigatore Ansv

Franchi (Ansv): "È prematuro sbilanciarsi sulle tempistiche di chiusura dell’inchiesta"

Dopo il ritrovamento in questi giorni sul monte Cusna dell’elicottero Agusta A-119 "Koala" (marche I-ELOP) completamente distrutto e con i sette occupanti a bordo deceduti, è iniziata l’acquisizione, da parte dell’Agenzia nazionale per la sicurezza del volo (Ansv), delle evidenze necessarie alla individuazione, nell’ambito dell’inchiesta di sicurezza, delle cause dell’incidente. In particolare, un investigatore dell’Ansv ha effettuato il sopralluogo operativo nell’area dell’incidente, in occasione del quale ha rilevato lo stato del relitto e dei suoi apparati. Il sopralluogo si è presentato particolarmente complesso per il contesto orografico in cui si è svolto; il sopralluogo ha consentito di rilevare l’elevato livello di distruzione dell’elicottero, sia a causa dell’impatto, sia dell’incendio sviluppatosi successivamente. 

Dopo il sopralluogo operativo, ha spiegato ad AVIONEWS il presidente dell’Ansv Bruno Franchi, si proseguirà nella raccolta di tutte le ulteriori evidenze, che, una volta analizzate, dovrebbero consentire di individuare la causa dell’evento e gli eventuali fattori contribuitivi. In particolare, secondo lo schema standard di tutte le inchieste di sicurezza, saranno analizzati gli aspetti correlati al fattore umano/organizzativo (ad esempio, titoli aeronautici, esperienza professionale, addestramento del pilota, organizzazione dell’operatore), al fattore tecnico (esame della documentazione dell’aeromobile e dell’attività manutentiva svolta) e al fattore ambientale (con particolare attenzione agli aspetti correlati alle condizioni meteorologiche in atto al momento del volo conclusosi con l’incidente). 

Sulla base delle informazioni acquisite dall’Ansv, l’elicottero in questione non era equipaggiato (in quanto non previsto dalla normativa internazionale) con registratori di volo, ma è ragionevole ritenere che avesse degli apparati con memoria, in grado di registrare certi parametri. Tali apparati con memoria, però, proprio perché non sono dei registratori di volo, non sono dotati di protezioni a salvaguardia delle memorie, per cui, nel caso di incidenti particolarmente devastanti, eventualmente associati anche ad un incendio, potrebbero andare distrutti ed essere conseguentemente inutilizzabili. 

Poiché nell’evento occorso all’I-ELOP sono decedute delle persone di nazionalità straniera (turca e libanese), l’Ansv, ha spiegato Franchi, si sta interfacciando con le rispettive autorità investigative straniere, perché queste ultime possano far eventualmente valere nell’inchiesta dell’Ansv i diritti loro riconosciuti dalla previsione 5.27 dell’Annesso 13 Icao (States having suffered fatalities or serious injuries to their citizens), che sono sostanzialmente i seguenti: visitare il luogo dell’incidente; avere accesso alle informazioni fattuali più significative una volta approvate per la pubblicazione, nonché a quelle sullo stato di progressione dell’inchiesta; ricevere, quando sarà disponibile, una copia della relazione finale d’inchiesta. 

"In un’ottica di rispetto nei confronti dei familiari delle vittime dell’incidente –ha precisato Franchi ad AVIONEWS– l’Ansv ritiene doveroso non sbilanciarsi nel formulare ipotesi sulle cause dell’incidente sino a quando l’inchiesta non sia stata completata. In tale contesto, pare anche prematuro formulare ipotesi sui tempi di completamento dell’inchiesta, anche se si farà il possibile per completarla celermente".

Sull’incidente in questione è stata aperta anche una indagine penale da parte della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Emilia, che si svolge in parallelo a quella dell’Ansv e ha per finalità l’accertamento di eventuali responsabilità: tale indagine è stata affidata al pubblico ministero Marco Marano

Sullo stesso argomento vedi anche le notizie pubblicate da AVIONEWS e 2.

Gic - 1245020

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Simili