It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Primo volo elettrico nei cieli norvegesi

Il Paese ha molti aeroporti

Il ministro norvegese dei trasporti e delle comunicazioni e l'amministratore delegato di Avinor (Società di gestione degli scali nordici) hanno preso parte oggi al primo volo norvegese a propulsione elettrica, una pietra miliare nell'impegno per l'elettrificazione dell'aviazione locale.

I partner di Avinor e del settore aeronautico stanno lavorando per aiutare il Paese a diventare un riferimento mondiale nel settore dell'aviazione elettrica. Gli obiettivi sono per la Norvegia di essere il primo Stato in cui gli aerei elettrici rappresentano una quota significativa del mercato e che "elettrizzi" l'aviazione nazionale norvegese entro il 2040. Il piano è sostenuto dal governo e dai partner del progetto che sono Widerøe, Sas, Norwegian Association of Air Sports e la fondazione climatica Zero.

Avinor non intende addebitare tasse di atterraggio per gli aerei leggeri a propulsione elettrica e permetterà loro di ricaricare gratuitamente fino al 2025. Il governo ha chiesto alla società di sviluppare un programma per l'introduzione di velivoli elettrici. Tutto ciò comporterà una valutazione dei vari strumenti necessari per rendere questo tipo di aviazione elettrica per passeggeri un successo. Inoltre Avinor prenderà in considerazione altre conseguenze-chiave, tra cui possibili conflitti tra obiettivi, conseguenze per il clima e l'ambiente e gli effetti sulla concorrenza nell'aviazione locale.

Con le sue vaste regioni montuose e le enormi distanze tra città e città, la Nazione dipende da un efficiente settore dell'aviazione. Il Paese nordico ha molti aeroporti distribuiti in lungo ed in largo in tutto lo Stato e ciò si traduce in voli a volte brevi con pochi passeggeri a bordo.

Sull'argomento vedi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS.

red - 1212250

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl