It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Google+ Youtube

Trasporto aereo. Resoconto quinta conferenza "Luiss" a Roma

Suddivisa in quattro panel

Trasmessa in diretta streaming si è tenuta venerdì 15 giugno presso la Luiss "Guido Carli" la Fifth International Aviation Law Conference, Conferenza internazionale sull’aviazione civile organizzata dalla Luiss School of Law, dal titolo "Creating Legal Gateways in the Italian, European and International Aviation Market”. A fare gli onori di casa l’avvocato Laura Pierallini, coordinatrice del corso in diritto del trasporto aereo e docente alla Luiss, tra i maggiori esperti non solo in Italia del settore dell’aviazione civile.

All’evento, suddiviso in quattro panel, hanno partecipato i più importanti player del settore provenienti da oltre 70 Nazioni, nonché giuristi di rilievo internazionale e numerosi rappresentanti delle autorità, delle università e dei vettori aerei europei ed internazionali.

Obiettivo del convegno è stato quello di misurare la temperatura del mercato del trasporto aereo, sia a livello nazionale che internazionale, ed in particolare quello di esaminare, da un lato, i fattori che hanno portato alle recenti crisi aziendali che hanno colpito numerose compagnie e, dall’altro, quello di comprendere l’effettiva portata delle principali novità che hanno arricchito il quadro normativo del settore, con particolare riferimento alla tutela dei passeggeri e della privacy.

Nel primo e nel secondo panel i relatori hanno analizzato la crisi aziendale che ha colpito recentemente molte compagnie (soprattutto del mercato italiano), proponendo la propria visione di come l’industria del trasporto aereo possa affrontare costi economicamente sostenibili ed elaborare le migliori strategie per attrarre gli investimenti, la cui mancanza è stata una delle principali cause della crisi.

Crisi aziendale che assume contorni paradossali, soprattutto se messa a confronto con la costante crescita del numero di passeggeri (+6,2% nel 2017) e l’aumento di ordinativi per nuovi aerei.

Tra i protagonisti del primo panel Alessio Quaranta (direttore generale Enac, Ente nazionale aviazione civile) ed Ivan Bassato (Director Airport Management di Aeroporti di Roma).

Il secondo panel ha invece ospitato tra gli altri Fathi Atti (Senior Vice President – Aeropolitical & Corporate Affairs di Qatar Airways) e Jörg Meinke (rappresentante degli affari europei del gruppo Lufthansa).  

Il terzo ed il quarto panel hanno visto i relatori affrontare tematiche di grande attualità, come le conseguenze dell’avvento della "Brexit" sul mercato europeo, l’utilizzo sempre più innovativo dei droni, l’aumento smisurato delle richieste di indennizzo da parte dei passeggeri, nonché le principali novità normative che hanno aumentato il livello di tutela dei passeggeri e della loro privacy. In particolare, il quarto panel è stato interamente dedicato allo stato di adeguamento e recepimento del Regolamento europeo per la protezione dei dati personali (Gdpr), entrato in vigore il 25 maggio 2018, con un focus sulla raccolta e gestione dei dati da parte delle compagnie, nonché sulle migliori strategie di compliance da porre in essere per evitare sanzioni o danni di reputazione in conseguenza del mancato rispetto delle nuove disposizioni.

L’avvocato Pierallini ha poi concluso la conferenza offrendo un prezioso spunto di riflessione, rivolto soprattutto ai cosiddetti decision maker, in merito ai differenti e contraddittori segnali emersi durante la giornata (crisi delle compagnie e mancanza di investimenti ma crescita impressionante del numero di passeggeri e conseguente previsione di aumento di ordinativi di nuovi aerei)“nell’esaminare tali segnali bisogna imparare dal passato che aumentare il livello di  regolamentazione del settore può non essere la chiave per rivitalizzare e rendere sostenibile l’industria del trasporto aereo”. 

Sull'argomento vedi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS. 

red - 1212257

© World Aeronautical Press Agency Srl