It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Regno Unito: critiche per l'ordine di aerei Boeing senza una gara

Accuse di favoritismo al segretario alla difesa

Il segretario alla difesa Gavin Williamson ieri è stato accusato nella commissione difesa del parlamento britannico di aver favorito l'azienda aerospaziale statunitense Boeing per l'acquisto di nuovi aerei da preallarme e controllo (Aewc). Il Regno Unito ha infatti recentemente pianificato di ordinare gli E-7A Wedgetail -derivati dal B-737- senza che venisse aperta una gara d'appalto che coinvolgesse anche Airbus e Saab, che però per Williamson non avrebbero proposto una soluzione in grado di competere con quella Boeing. Non è la prima volta che l'azienda statunitense ottiene un contratto senza una competizione, poiché già nel 2016 il Regno Unito ha ordinato gli aerei da pattugliamento marittimo P-8A Poseidon per l'aeronautica (Raf, Royal Air Force).

Situazione che è stata definita "preoccupante" dai membri del partito laburista, anche se dal segretario alla difesa è arrivata una categorica smentita  riguardo possibili preferenze o pregiudizi verso alcune aziende. La decisione di ordinare i Wedgetail è stata presa anche su richiesta esplicita dell'aeronautica poiché l'Airbus A-330 dotato del radar Erieye di Saab è una soluzione solamente immaginata, dal momento che non esiste ancora la versione che era stata proposta. Il rischio di non avere un sostituto per gli E-3D Sentry nel breve periodo ha portato alla scelta "obbligata" verso l'E-7. Nel frattempo che nel Regno Unito c'è questo "scontro" parlamentare però i piloti e i tecnici della Raf si stanno già addestrando sull'aereo in Australia, che potrebbe essere coinvolta nel programma in alcuni aspetti industriali.

M/A - 1215307

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl