It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Air France-Klm: lunedì si deciderà il futuro del Gruppo aereo?

Se Elbers sarà rimosso rischio di crisi interna?

Lunedì prossimo probabilmente il consiglio di amministrazione di Air France-Klm prenderà una decisione riguardo la dirigenza del vettore aereo olandese, soprattutto verrà sciolto il dubbio riguardante il presidente e ad di Klm Pieter Elders. A seconda della scelta che sarà fatta cambierà il futuro del Gruppo franco-olandese perché una sua conferma sarebbe una "mezza" sconfitta per l'ad Benjamin Smith e per la componente francese, mentre una sua rimozione potrebbe causare attriti difficilmente risolvibili tra le due parti. Elders ha infatti il supporto della politica olandese, dei lavoratori e dei manager dell'aviolinea, tant'è che il primo rischio paventato è quello di uno sciopero generale di Klm contro la decisione del canadese Smith. La sua sarebbe una scelta, però, in linea con la sua strategia di aumentare il legame tra le due compagnie aeree controllandole direttamente, così da evitare sovrapposizioni o concorrenza tra Air France e Klm

Il problema è che per gli olandesi sarebbe una situazione inaccettabile dal momento che a livello finanziario sono messi decisamente meglio rispetto alla controparte francese, tant'è che nei primi 9 mesi di 2018 il fatturato di Klm è aumentato del 5% contro lo 0,4% di Air France. In misura maggiore è cresciuto il margine operativo che segna un abisso economico tra i due vettori, anche perché l'aviolinea francese ha dovuto fronteggiare molti scioperi ad inizio dello scorso anno risolti solo negli ultimi mesi con gli accordi siglati tra i sindacati e Benjamin Smith.

M/A - 1218801

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl