It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Interrogazione su infrastrutture aeroportuali

Ed Osservatorio sulle attività di manutenzione degli scali e dati attività monitoraggio

Presentata dall'onorevole Carmela Grippa (M5S)

"Al ministro delle Infrastrutture e dei trasporti. 

Per sapere, premesso che:

la consistenza degli impianti e delle infrastrutture aeroportuali, l'entità dei consumi e della popolazione aeroportuali, la presenza degli enti statali (polizia di Stato, carabinieri, finanza, vigili del fuoco, Asl ed altro), una stazione ferroviaria, di una centrale di cogenerazione, di servizio sanitario, di bar, di ristoranti, di negozi, di farmacie, di uffici, suggeriscono di assimilare l'aeroporto ad una 'città' di circa 50.000 abitanti e, conseguentemente, la gestione e la manutenzione dell'aeroporto all'amministrazione di una città;

il compito della manutenzione è quello di far funzionare questa 'città' svolgendo, oltre alle attività tipicamente manutentive, anche attività strategiche e gestionali, strettamente legate all'operatività ed alla sicurezza aeroportuale;

tutti gli scali, con le naturali differenze legate al traffico, alle dimensioni ed alle caratteristiche meteo-geografiche, presentano complessità manutentive peculiari. Questa circostanza ha comportato che i gestori dei principali aeroporti italiani considerassero strategico unire le esperienze e le capacità per creare utili sinergie;

nel 2009, è stato costituito 'L'Osservatorio sulle attività di manutenzione degli aeroporti' che, coinvolgendo tutti i principali scali nazionali (Milano, Roma, Alghero, Ancona, Bergamo, Bologna, Cagliari, Catania, Genova, Lamezia Terme, Olbia, Palermo, Rimini, Torino, Trapani, Venezia, Verona), periodicamente organizza scambi di informazioni attraverso incontri, tavole rotonde, convegni e gruppi di lavoro su temi specifici di particolare interesse per gli operatori aeroportuali;

tra le tendenze evolutive del modello organizzativo, di particolare rilievo sono stati l'individuazione e il calcolo degli indici di manutenzione aeroportuali ed il raggiungimento dell'accordo formale, stipulato con Enac, per costituire un gruppo di lavoro multidisciplinare, composto da risorse dell'ente di controllo, da tecnici degli scali associati, e da docenti universitari, avente lo scopo di elaborare in comune la circolare Apt Pms (Pavement Management System);

ne consegue che lo scambio di idee e informazioni all'interno dell'Osservatorio ha anche stimolato gli aeroporti associati a sviluppare nuovi modelli organizzativi per ottimizzare, in modo sistematico, ulteriori sinergie. Ci si riferisce in particolare alla possibile messa in comune di alcune attrezzature speciali di cui, al momento, ciascun aeroporto dispone, sostenendo individualmente i relativi oneri di acquisto e manutenzione;

il concetto di sicurezza, nel suo significato più ampio, rappresenta, a parere dell'interrogante, l'insieme delle attività di security, safety, sicurezza operativa, sicurezza sul lavoro e gestione delle emergenze, legate all'attività aeroportuale. Ne consegue che, tra gli obiettivi prioritari degli operatori che si occupano della manutenzione e del monitoraggio delle attività negli aeroscali, la prevenzione di azioni che possano mettere in pericolo l'incolumità di persone, infrastrutture e aeromobili è quella che merita una maggiore attenzione;

dal 1° gennaio 2008 è attivo in Italia, e per la prima volta anche in Europa, un sistema elettronico di segnalazione di eventi aeronautici: l'eE-Mor (Electronic Enac Mandatory Occurence Reporting). Il sistema, che è stato progettato e realizzato dall'Enac in applicazione della direttiva europea n. 2003/42/Ce, recepita nell'ordinamento nazionale con il decreto legislativo n. 213 del 2006, consente la raccolta e l'analisi di segnalazioni relativamente a ogni evento che possa compromettere la sicurezza del volo;

la conoscenza degli immobili, degli impianti e delle infrastrutture all'interno degli aeroscali è una condizione necessaria per poter intervenire in modo efficace, efficiente e tempestivo–:

se il ministro interrogato sia a conoscenza di quanto esposto in premessa e di quali elementi disponga in merito ai dati emersi dall'attività di monitoraggio dell'Osservatorio;

quali iniziative siano state messe in campo per accertare il rispetto delle norme sulla sicurezza negli aeroporti e lo stato dei controlli e della manutenzione degli aeromobili delle compagnie;

se non ritenga opportuno adottare iniziative per rendere obbligatoria, per le società impegnate nella manutenzione degli aeroporti su tutto il territorio nazionale, l'adozione di un'anagrafe manutentiva patrimoniale finalizzata alla gestione della manutenzione programmata e non riparativa". (5-02613)

red - 1223517

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl