It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Missili Usa dopo l'uscita dall'Inf

Gli Stati Uniti rispondono alle dichiarazioni di Mosca

Domenica 18 agosto gli Stati Uniti hanno testato un missile a medio raggio dopo l'uscita del 2 agosto dal trattato Intermediate Range Nuclear Forces Treaty (Inf) sul nucleare (vedi AVIONEWS). Il test è stato eseguito in California, nei pressi dell’isola di San Nicolas: il missile, che sarebbe stato vietato prima dell’uscita dall’accordo, ha percorso più di 500 km. Una manovra che si configura come una risposta alla Russia, che pochi minuti prima dell’annuncio del test Usa aveva dichiarato che non avrebbe dispiegato missili a corto e medio raggio in quelle zone del pianeta in cui non ci saranno armi americane corrispondenti.

Mark Esper, segretario della difesa degli Stati Uniti affermò che una volta fuori dal trattato “l’America avrebbe sviluppato missili terra-aria convenzionali”.

A 74 anni da Hiroshima e Nagasaki (vedi AVIONEWS) il mondo sembra aver dimenticato i sanguinosi insegnamenti della Seconda guerra mondiale: non solo incombe in diverse parti del globo la minaccia atomica, ma anche l’incidente radioattivo in Russia avvenuto l’8 agosto (vedi AVIONEWS) pochi giorni dopo la commemorazione del disastro nucleare più terrificante della storia, assume la forma inquietante di un "memento mori" nei confronti dell’umanità.

RC3 - 1223717

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl