It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Alitalia: spostata data per offerta vincolante

Dal 15 al 30 settembre, ma non si può andare oltre

La caduta del Governo ha provocato lo slittamento di diverse delicate scadenze per il vettore aereo Alitalia, (vedi AVIONEWS) tra cui il vertice ad Atlanta sede di Delta Airlines del 31 agosto. Questa ulteriore procrastinazione ha determinato anche lo spostamento della data di consegna, dal 15 al 30 settembre, dell’accordo vincolante tra Fs, la suddetta compagnia americana ed Atlantia.  

Una delle “svolte” per il vettore italiano potrebbe essere rappresentata da un suo maggior incremento in termini di forza sul mercato statunitense: grazie a Delta si potranno considerare nuove rotte verso il Nord America ed un investimento da parte del colosso Usa di 100 milioni di Euro.

Il tempo però stringe: Alitalia crollerebbe senza l'entrata di nuovi consistenti utili entro dicembre e già a fine agosto la disponibilità della compagnia scenderà sotto i 400 milioni di Euro. Tuttavia se la proposta dovesse essere rimandata ancora oltre la data del 30 settembre la società potrebbe necessitare di un ulteriore prestito per il salvataggio che non può permettersi: lo Stato ha già erogato nel 2017 alla compagnia 600 milioni di Euro per poi aggiungerne altri 300 ad ottobre dello stesso anno. Una situazione che aprì una indagine Antitrust giunta dopo una serie di denunce arrivate sul tavolo della concorrenza dell’Unione europea, per sospetto di aiuti di Stato irregolari.

RC3 - 1223966

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl
Related
Similar