It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Siria: fuggiti 785 combattenti affiliati all'Isis

"La protezione è molto debole ora"

785 combattenti affiliati all'Isis sono fuggiti dal campo di Ain Issa vicino a Raqqa. Anche più di 100 donne affiliate allo Stato Islamico ed i loro figli sono scappati da un campo dove erano detenuti nel nord della Siria dopo i bombardamenti delle forze turche (vedi AVIONEWS). Sono inoltre più di 130.000 le persone sfollate dalle aree rurali intorno alle città siriane nord-orientali di Tel Abyad e Ras al Ain. Secondo una news odierna di "Dailymail", si tratterebbe di una dichiarazione dell'amministrazione curda.

Le forze democratiche siriane a guida curda (Sdf) detengono parti del territorio che un tempo faceva parte del "califfato" dello Stato islamico e controllano migliaia di jihadisti dell'Isis nelle prigioni e decine di migliaia di membri delle loro famiglie. lI funzionario della Sdf Marvan Qamishlo ha fatto sapere che attualmente non ci sono abbastanza guardie nel campo che si trova a nord di Raqqa a circa 20 miglia a sud del confine turco. "La protezione è molto debole ora", ha aggiunto, ribadendo che ora sono presenti nel territorio solo 60-70 membri del personale di sicurezza rispetto ad un numero considerato sufficiente di 700 individui.

La Turchia ha ricevuto minacce di possibili sanzioni da parte degli Stati Uniti a meno che non rinunci all'incursione e Trump ha comunicato nella notte di sabato che invierà 50 milioni di dollari in aiuti finanziari di emergenza alla Siria: "Il denaro sarà inoltrato per aiutare i gruppi impegnati nel rispetto dei diritti umani ed altre organizzazioni impegnate a proteggere le minoranze etniche e religiose perseguitate", ha dichiarato l'ufficio stampa del segretario Usa.

Diversi Paesi, tra cui anche l'Italia, hanno dichiarato l'intenzione di bloccare le esportazioni di armi in Turchia (vedi AVIONEWS).

Oggi il segretario alla difesa Mark Espeha affermato in un'intervista alla "Cbs": "Nelle ultime 24 ore abbiamo appreso che (i turchi, NdR), probabilmente intendono estendere il loro attacco ad ovest e più a sud del previsto".

RC3 - 1225003

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl
Related
Similar