It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Johnson: o "Brexit" il 31 ottobre o elezioni anticipate

Accesi dibattiti in Uk

Boris Johnson ha minacciato elezioni anticipate ai comuni se non si approverà la legge sulla "Brexit" per garantire l'uscita dall'Unione europea entro il 31 ottobre.

Il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk  ha affermato: "la situazione è piuttosto complessa dopo gli eventi dello scorso fine-settimana; sto consultando i capi di Stato e deciderò nei prossimi giorni: tutto dipende da cosa stabilirà il Parlamento britannico. Dovremo essere pronti a qualsiasi scenario, ma una cosa deve essere chiara: un recesso senza accordo non sarà mai una nostra decisione".

Dello stesso avviso il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker : "Seguiamo molto da vicino gli eventi e non è possibile o immaginabile che il Parlamento europeo ratifichi l'accordo prima di Westminster: quindi, prima Londra, poi Bruxelles e Strasburgo".

Il capo negoziatore Ue per la "Brexit" Michel Barnier ha aggiunto: "Abbiamo grande rispetto per l'Europa, ma è giusto che il Parlamento britannico si assuma la sua responsabilità e si impegni sulla base dell'accordo negoziato con Londra. Se il Regno Unito voterà un'uscita ordinata, che è molto meglio di una disordinata, allora questo accordo è l'unico possibile".

RC3 - 1225251

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl
Similar