It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Coronavirus. Oms ammette errore: rischio "elevato"

Intanto circa 70 italiani sono ancora bloccati in Cina

Mentre il bilancio delle morti causate dal coronavirus cresce a 106 persone ed i casi d'infezione accertati sono saliti a 4515 unità (raddoppiati in 24 ore da ieri), l'Organizzazione mondiale della sanità ammette l'errore ed annuncia che il rischio globale derivante dal coronavirus cinese è "elevato", non "moderato". Si tratterebbe quindi di un preludio alla dichiarazione di "emergenza globale".  Attualmente ci sono quasi 7000 casi sospetti in attesa di conferma. Pechino invita inoltre a non effettuare viaggi all'estero: è il messaggio della National Immigration Administration locale.

Il direttore del Dipartimento malattie infettive dell'Istituto superiore di Sanità, Gianni Rezza ha affermato: "La correzione di oggi dell'Oms potrebbe anche essere una decisione politica nei confronti della Cina".

Esclusa per gli italiani bloccati in Cina l'idea di un "trasferimento via terra, che implica quarantene piuttosto complesse", la Farnesina "sta valutando insieme anche con altri soggetti tra cui l'istituto 'Spallanzani', il ministero della Sanità ed il centro interforze l'idea di un trasferimento aereo", che comunque "sarà complesso". Lo ha detto il capo dell'Unità di crisi Stefano Verrecchia che ha aggiunto: "Siamo sempre in contatto con i connazionali, che sono circa una settantina in buone condizioni di salute".

Mentre qui in Italia non abbiamo ancora informazioni certe per i nostri connazionali, (vedi AVIONEWS) per dopodomani è invece previsto un primo rimpatrio di cittadini francesi da Wuhan. "Un primo aereo partirà domani da Parigi per rientrare probabilmente giovedì, con persone che non presentano sintomi", ha dichiarato il segretario di Stato ai trasporti, Jean-Baptiste Djebbari, il quale ha aggiunto che ci sarà successivamente un "secondo volo", con date ancora da determinare, "con persone potenzialmente affette dal virus".

Risulta un primo caso confermato di coronavirus cinese in Germania. Lo ha comunicato il ministero della salute bavarese: "Un uomo della zona di Starnberg è stato infettato dal nuovo virus ed è stato posto sotto controllo medico ed in isolamento".

RC3 - 1227344

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl
Similar