It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Coronavirus (2), aereo riporta italiani dalla Cina, uno è rimasto: febbre

Quarantena in struttura militare a Roma

Atterrato alle 10:00 all'aeroporto militare di Pratica di Mare il primo aereo di rimpatrio degli italiani bloccati in Cina per il coronavirus (vedi AVIONEWS). Ne sono tornati 57, mentre altri 10 hanno deciso di restare in Oriente. Uno dei nostri connazionali non è potuto salire sul velivolo diretto a Roma perché aveva la febbre. L'uomo è attualmente seguito attentamente da personale medico, dell'ambasciata, del ministero degli esteri cinese e l'Unità di crisi della Farnesina è in stretto contatto con la famiglia. Gli italiani resteranno due settimane in quarantena alla Cecchignola, cittadina militare a sud di Roma.

Sempre stamane alle 6 presso l'aeroporto di Fiumicino, è giunto un aeromobile A-350 di China Airlines proveniente da Taipei per il rimpatrio dei turisti cinesi.
Attualmente in Cina il numero delle vittime è salito a 361, 2296 nuovi contagi accertati, 21.558 i casi sospetti, ma fortunatamente le guarigioni sono a quota 475. Intanto medici e paramedici stanno protestando ad Hong Kong per chiedere al governo la chiusura del confine con la Cina. 

I virologi dell'Istituto nazionale malattie infettive (Inmi) "Spallanzani" di Roma, a meno di 48 ore dalla diagnosi di positività per i primi due pazienti in Italia, sono riusciti ad isolare il virus responsabile dell'infezione (vedi AVIONEWS).

Nel frattempo la borsa cinese è in ginocchio: lo yuan si indebolisce sul dollaro nel mezzo dei timori sull'epidemia.

RC3 - 1227466

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl
Related
Similar