It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Un esperto di sicurezza nel cda Boeing

Proposta per divenire esecutiva richiede modifica statuto

Un esperto di sicurezza entrerà nel consiglio di amministrazione dell'industria statunitense Boeing. Si tratta di una scelta dettata dall’esigenza di risolvere un contenzioso giudiziario con gli azionisti relativo ai problemi avuti con l’aereo B-737 Max. Questo modello, infatti, era stato protagonista di due gravi incidenti aerei che avevano portato la Federal Aviation Administration a bloccare l’operatività di questo tipo di velivoli per quasi due anni. Ciò ha creato un danno economico ingente, tra risarcimenti danni alle famiglie delle vittime e commesse annullate. 

Per questo motivo gli azionisti hanno chiesto a Boeing l’introduzione di un direttore per la sicurezza nel board dell'industria. La proposta è stata depositata nei giorni scorsi presso la Corte di Chancery, nel Delaware. L'azienda ha accettato. La società, già all'inizio di quest'anno, aveva aggiunto al cda un ex-pilota di linea ed un ex- dirigente di un produttore di motori per garantire una maggiore cura nello sviluppo degli aeromobili. L’obiettivo ora sarà quello di porre fine ad una causa giudiziaria con gli azionisti. In ogni caso tale cambiamento, per diventare esecutivo, richiede che la modifica dello statuto -la separazione del ruolo di amministratore delegato (ceo) da quello di presidente del cda avvenuta nel 2019- sia resa effettiva.

Sullo stesso argomento vedi la notizia pubblicata da AVIONEWS.

Gic - 1240258

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Similar