It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Stati Uniti: bene primo test sul trasporto aereo

Incassi record nella settimana del giorno del ringraziamento; incognita variante Omicron

I viaggiatori statunitensi che questa domenica tornavano a casa dopo la festa del ringraziamento hanno incontrato ancora aeroporti affollati e voli stracolmi. Tuttavia sono stati relativamente pochi i problemi registrati nel settore del trasporto aereo nella settimana più intesa da quando è iniziata la pandemia. Le aviolinee hanno operato a pieno regime. I disguidi hanno riguardato soprattutto la consegna dei bagagli e le lunghe file negli aeroporti. 

Gli analisti parlano di un primo test superato positivamente. Infatti, alcuni si attendevano grandi tracolli e migliaia di voli cancellati, ma nulla di tutto questo è accaduto. Da lunedì a sabato i vettori aerei hanno annullato circa 400 voli nazionali programmati, a cui si aggiungono i 50 di domenica. È quanto emerge dal monitoraggio del sito web specializzati "FlightAware". Poco disagi se si pensa che nella sola giornata di domenica le prenotazioni in tutti gli Stati Uniti erano circa 2,4 milioni di persone, secondo le stime della Transportation Security Administration (Tsa), e circa 2,2 milioni nei due giorni precedenti. 

Insomma, un buon risultato in vista delle vacanze di fine anno. Certo, i problemi con i passeggeri indisciplinati sono continuati anche in questa settimana. Adesso, però, le compagnie aeree hanno di fronte un orizzonte incerto, dopo l'emergere della nuova variante Omicron del Covid-19. Ciò potrebbe rendere i viaggi internazionali più complessi e ridurre la domanda ancora una volta. 

Sullo stesso argomento vedi le notizie pubblicate da AVIONEWS 1 e 2.

Gic - 1240684

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Similar